Prossimi eventi


Spettacolo teatrale IL CAPPELLAIO MATTO ERA UN JAZZISTA

Mercoledì 7 agosto 2019, ore 21 – Sagrato della chiesa di San Giorgio (in caso di mal tempo nella Sala Polifunzionale di Varenna) Il cappellaio matto era un jazzista (Teatro) Compagnia di teatro integrato Teatro tra le nuvole in collaborazione coi Residenti di RSD Arvedi – Fondazione Sospiro (sede di…

Leggi tutto

Recital Alessandra Ziveri – Concerto “Grandi Maestri del Novecento”

Mercoledì 28 agosto 2019, ore 21 – Hotel du LAc Grandi Maestri del Novecento (Musica) Alfredo Casella (1883-1947): Berceuse Triste Lugi Perracchio (1183-1966): Tre pezzi per arpa Gagliarda, Romanesca, Passemezzo Alfredo Casella (1883-1947): Sonata per arpa Op.68 Lugi Perracchio (1183-1966): Donata n. 1, da Cinque soante popolaresche italiane Alessandra Ziveri,…

Leggi tutto

Recital Giampaolo Etturi – Concerto Giovanni Talenti

Venerdì 6 settembre 2019, ore 21 – Hotel Vittoria Giovanni Talenti (Musica) Marais – Les Folies d’espagne Resanovic – The Ox and the LArk Wanamaker – Duo sonata Cockcroft – Kuku Geiss – Sax Hero W.A. Mozart – Six duet for 2 flutes Scelsi – Tre pezzi per saxofono Stockhausen…

Leggi tutto

Non possiamo che plaudire a questa nuova rassegna del territorio “Varenna, Musica e Teatro”: iniziative come questa nutrono di bellezza lo spirito dell’uomo. Il nostro tempo ha un bisogno estremo di questo.
La musica, insieme alla poesia, in uno scenario poi incantevole come il nostro lago, non possono che – se abbiamo un cuore che arde e una mente aperta – farci crescere tutti in umanità. Ha scritto in una sua lirica il poeta Davide Maria Montagna: “Da ogni finestra un geranio,/ intanto che il flauto geme/ ridisegnando gli archi/ uno ad uno: bellezza/ profumata di afrore sottile”.
Architettura, poesia, musica, paesaggio: “arte vivente”, Varenna e il lago di Como dove il concentrato di bellezza crea vertigini.
Basta fare silenzio, avere occhi per vedere e orecchie per ascoltare.
Questo è ciò che principalmente ci chiedono i tanti turisti che ogni anno visitano il Lario: da loro dobbiamo reimparare lo stupore e l’orgoglio di vivere in un lembo di terra, sotto uno spaccato di cielo e affacciati su specchio d’acqua che destano meraviglia e che è nostro compito preservare ed amare… perché, intimamente, sono parte di noi.

 

dott. Mauro Manzoni

SINDACO DI VARENNA